Weddings

“Abbiamo bisogno di contadini,
di poeti, gente che sa fare il pane,
che ama gli alberi e riconosce il vento.
Più che l’anno della crescita,
ci vorrebbe l’anno dell’attenzione.
Attenzione a chi cade, al sole che nasce
e che muore, ai ragazzi che crescono,
attenzione anche a un semplice lampione,
a un muro scrostato.

Oggi essere rivoluzionari significa togliere
più che aggiungere, rallentare più che accelerare,
significa dare valore al silenzio, alla luce,
alla fragilità, alla dolcezza.”

Ho scelto le parole di Franco Arminio per descrivere il mio modo di approcciarmi ai matrimoni e alla fotografia generale. Non ho bisogno di panorami spettacolari, vestiti costosi e location da sogno: l’unica cosa che mi serve davvero siete voi.

Il mio compito è quello di restituirvi un ricordo indelebile della vostra giornata, senza che ci siano momenti costruiti. No, voglio riuscire a ridarvi un pezzo di voi e del vostro momento.


Stories